Vorrei vedere dal vero alcune opere, è possibile?
Consulta la pagina delle mostre fotografiche. Lì troverai il calendario delle nostre esposizioni attualmente in programma.

Dove posso trovare alcune descrizioni tecniche e informazioni pratiche per incominciare?
Ti segnaliamo il nostro manuale "Antiche Tecniche", che puoi ordinare per corrispondenza alle Edizioni Progresso; inoltre abbiamo riportato una bibliografia aggiornata alla conclusione della pagina delle tecniche, mentre nella pagina dei link abbiamo elencato molti siti dedicati alle questioni tecniche (formulari, ecc.).

Vorrei unirmi al GRN. Cosa devo fare?
Chiunque abbia già sperimentato almena una tecnica antica (non importa con quali risultati) e sia veramente interessato all'argomento, può chiedere di far parte del Gruppo Namias. Ci si trova, almeno una volta all'anno, generalmente a Parma per parlare di tecnica, immagine, attività e quant'altro.
Inoltre, come abbiamo scritto nella pagina di presentazione, i nuovi soci vengono solitamente ammessi per cooptazione e devono possedere una buona pratica di camera oscura.
Il GRN non è un gruppo elitario, ma è differente da un normale circolo fotografico dove spesso si va solo per imparare. Soprattutto, non è il posto più adatto per guadagnare fama e visibilità. Per proporsi come socio, l'interessato è pregato di leggere attentamente lo statuto, e di porsi la domanda: "cosa posso fare io per il GRN?". Se si è davvero convinti, inviare allora una email nella quale si chiede di fare parte del gruppo e di approvarne senza riserve lo statuto.

Queste tecniche utilizzano semplice carta da disegno?
Virtualmente ogni tipo di supporto può essere utilizzato, ma è necessario effettuare alcune prove. Le carte migliori sono quelle di puro cotone, di grammatura non troppo leggera. A volte, soprattutto con il processo alla gomma bicromatata, può rendersi necessario un trattamento in acqua per stabilizzare le dimensioni dei fogli; successivamente è necessario collarli nuovamente.

Dove si reperiscono i materiali e i prodotti chimici?
Per quanto riguarda le carte, i pigmenti, gli inchiostri, i pennelli, ecc., tutte queste cose sono reperibili in un negozio di belle arti.
I prodotti chimici si trovano invece presso i rivenditori specializzati.
Nei negozi di fotografia ben forniti si possono trovare alcuni prodotti chimici di largo uso nel bianco e nero, come il tiosolfato di sodio, e alcuni viraggi già pronti. Tuttavia se si dovesse fare un grande uso di questi ultimi potrebbe essere meno costoso prepararli in proprio a partire dai prodotti chimici che li costituiscono.

I prodotti chimici non sono pericolosi?
Le uniche sostanze innocue sono la gelatina, la gomma arabica e l'acido citrico, che vengono impiegati anche ad uso alimentare.
Tutte le altre sostanze vanno maneggiate con cura e conservate in un posto sicuro.
D'altronde, anche i bagni per lo sviluppo e la stampa del B/N o del colore contengono sostanze nocive, o tossiche, o che possono provocare sensibilizzazioni allergiche.

Tutto il mondo, anche quello fotografico, sta andando verso il "digitale": come conciliate la vostra attività di recupero di una artigianalità del passato con le moderne tendenze?
Le tecniche antiche di stampa esaltano la manualità e la creatività artistica ma, nella fase di acquisizione del negativo di grande formato, possono benissimo chiedere un aiuto alle "tecniche digitali". Riusciamo pertanto a far convivere perfettamente i pixel con i pennelli.

Le immagini ottenute con le Antiche Tecniche sono stabili nel tempo?
Sì, le gomme e le oleotipie sono inalterabili alla pari di un acquerello, una tempera, una stampa litografica, o un quadro a olio, essendo costituite dalle medesime sostanze.
Le stampe al platino sono inalterabili in quanto questo metallo è completamente inerte a ogni agente chimico e chimico-fisico.
Le stampe che contengono argento, come le carte salate, le callitipie e le stampe brune Van Dyck, sono generalmente rese stabili mediante viraggi all'oro; in assenza di questo sono stabili tanto quanto una fotografia in bianco e nero.
I cianotipi, che non richiedono alcun altro trattamento, sono stabili almeno un centinaio di anni, visto che quelli prodotti nell'800 sono giunti inalterati fino ai giorni nostri.

Le opere esposte sono in vendita?
Questo non è un sito commerciale, e il GRN è un'associazione senza scopo di lucro.
Ogni socio dispone a suo piacimento delle proprie immagini, e per questo motivo dovrai contattare personalmente gli autori: in ogni pagina personale è riportato il loro indirizzo e-mail.

Non trovo risposte ad alcune mie curiosità. Posso inviarvi una e-mail?